4tracking_img

Plurima, forte della propria leadership in ambito nazionale nel servizio di trasporto di campioni biologici, farmaci, sangue, emocomponenti e consapevole dell’importanza della tracciatura, monitoraggio e controllo del processo logistico, ha realizzato la soluzione tecnologica proprietaria 4Tracking di assoluto out standing che si fonda su:

  • gestione della tracciatura dei percorsi del mezzo e delle temperature del vano di carico
  • livello di dettaglio delle temperature gestibile fino al singolo contenitore o provetta
  • tracciatura delle movimentazioni gestibile fino al singolo contenitore o provetta
  • storico configurabile
  • registrazione degli stati dei mezzi (acceso, spento, in movimento, avarie, etc.)
  • allarmi automatici impostabili (temperature, aperture vani, etc.)
  • gestione di molteplici sonde in aree a temperatura differenziata del vano di carico
  • reportistica configurabile con la committenza
  • infrastruttura hardware di ultima generazione a garanzia del servizio.

Ciascun mezzo della flotta è dotato di un’unità di controllo e trasmissione dati con ricevitore GPS, un’apparecchiatura di ultima generazione che garantisce il massimo dell’affidabilità prestazionale e che  consente di monitorarne i tragitti verificando costantemente e in tempo reale le seguenti informazioni:

  • posizione esatta dei mezzi e dell’operatore, con abbinamento a cartografia
  • velocità di percorrenza e traffico
  • anomalie meccaniche dei mezzi mediante controllo della centralina di bordo.

Il sistema è in grado di eseguire, per effetto di sofisticati algoritmi di ricerca operativa, un’ottimizzazione in tempo reale dei tragitti con conseguente contenimento dei costi e delle emissioni inquinanti. Ne risulta un impatto positivo sulla qualità e controllo del processo, consentendo inoltre di gestire le emergenze potendo contare sul supporto dei mezzi operanti nell’area geografica di competenza.

Tutte le operazioni di carico e scarico sono accompagnate dall’annotazione delle movimentazioni dei contenitori su appositi log di sistema, saranno letti otticamente gli eventuali barcode (o etichette RFId) presenti nei contenitori per mezzo dei palmari in dotazione, con conseguente associazione logica del contenitore al viaggio e quindi al mezzo. Il tracking degli spostamenti consente quindi di avere un costante controllo dell’associazione tra il materiale trasportato, il mezzo (con controllo in tempo reale della temperatura del vano di carico) e il singolo operatore. Una reportistica dedicata riassume i dati salienti delle missioni effettuate e le eventuali anomalie riscontrate.