PL e BK

Plurima S.p.A. acquisisce BluKappa S.r.l.

Plurima S.p.A., società leader nell’offerta di servizi di gestione documentale, logistica integrata e fornitura di trasporti alla Pubblica Amministrazione, ha concluso il processo di acquisizione di quote rappresentanti l’intero capitale sociale di BluKappa S.r.l., società operante nell’archiviazione documentale e nella progettazione di sistemi informativi rivolti a Imprese private.

Con questa acquisizione Plurima si arricchisce di un know-how rilevante e di una clientela di Imprese private, consolidando il proprio ruolo di partner di riferimento per il mercato per la totalità dei servizi che propone a livello nazionale.

“Siamo estremamente soddisfatti di questa nuova acquisizione che contribuisce al percorso di crescita di Plurima e che ci consente di rafforzare il nostro posizionamento nel mercato della Gestione Documentale inglobando un player di riferimento per le Imprese private” ha detto Luca Marconi, Amministratore Delegato di Plurima S.p.A.. “L’operazione ci consentirà di trarre benefici sia dall’attività di cross selling verso i nuovi clienti dei nostri servizi di Logistica che di ampliare la nostra clientela di riferimento potendo così contare su un importante parco clienti costituito da Imprese private che vanno ad aggiungersi al mercato storico di Plurima, quale quello della Pubblica Amministrazione”.

accreditamento_conservazione_doc_informat

Accreditamento per la Conservazione dei Documenti Informatici

Plurima S.p.a. ha ottenuto l’accreditamento per la Conservazione dei Documenti Informatici, nel rispetto delle specifiche tecniche della normativa vigente in materia di inalterabilità e corretta conservazione digitale dei dati.

Plurima è già inserita nell’ Elenco Pubblico dei Conservatori Accreditati AGID - Agenzia per l’Italia Digitale.

Considerando i recenti sviluppi per la progressiva dematerializzazione dei supporti tradizionali in favore della gestione informatizzata dei documenti, visto l’obbligo di fatturazione elettronica delle PP.AA., e visto quanto stabilito dalle nuove regole tecniche del CAD – Codice dell’Amministrazione Digitale – (art. 5, comma 3), il quale prevede che le PP.AA., per la gestione in outsourcing della conservazione dei documenti, saranno obbligate a rivolgersi solo ed esclusivamente a soggetti accreditati, l’accreditamento rappresenta dunque un requisito fondamentale e imprescindibile per la continuazione dello svolgimento dell’attività di conservazione, oltre che un riconoscimento di grande prestigio, quale simbolo di elevata qualità e sicurezza delle performance di servizio.